La dieta dei colori

Gli ortaggi ed i frutti di colore viola/blu melanzane, radicchio, uva nera, frutti di bosco (ribes, more, lamponi, mirtilli...) prugne e fichi sono utili per la salute, in quanto riducono il rischio di patologie cardiovascolari; contengono sostanze importanti per la funzione e per la struttura dei capillari sanguigni come le antocianine e i carotenoidi.

Le antocianine, hanno un elevato potere antiossidante, migliorano la funzione visiva, inibiscono l'aggregazione piastrinica, aumentano la resistenza capillare (in particolare i frutti di bosco) e sono per questo utili contro i disturbi della circolazione sanguigna.

Impediscono inoltre l'attività di alcuni enzimi che danneggiano il collagene e i tessuti elastici dei vasi venosi e migliorano la resistenza e l'elasticità vasale.

I carotenoidi sono contenuti in molti alimenti dai colori vivaci, come le carote, i peperoni, i pomodori, le zucche, l'anguria, l'ananas, gli agrumi, il salmone e alcuni crostacei.

L'azione antiossidante dei carotenoidi contrasta l'operato dei radicali liberi, responsabili dell'invecchiamento cellulare.