L’uva e gli oligomeri procianidolici per il benessere delle tue vene

“Siamo ciò che mangiamo” decantava il filosofo tedesco Feuerbach. 

Un’ attenta alimentazione può aiutarci a prevenire l’insorgere di patologie così come può essere un valido supporto alle terapie mediche. 

Per  prevenire l’insorgere di vene varicose è utile seguire alcuni semplici ed efficaci consigli alimentari.

Innanzitutto bisogna tenere sotto controllo il nostro peso perché a sorreggere i chili di troppo sono le nostre gambe, quindi è bene non affaticarle più del dovuto! 

Evitiamo i grassi di origine animale, il sale, gli zuccheri semplici e gli alcolici. Via libera a pane e cereali integrali, ricchi di fibre, e ovviamente frutta e verdura a volontà, prediligendo i prodotti di stagione.

L’uva è molto ricca di oligomeri procianidolici (OPC), molecole che in numerosi studi scientifici hanno dimostrato possedere un’azione  benefica sul sistema vascolare. Gli OPC infatti sono potenti antiossidanti (20 volte più della vitamina E e 50 volte più della vitamina C) in grado di neutralizzare i radicali liberi che danneggiano le strutture del corpo. Gli OPC hanno, inoltre,  una comprovata azione antinfiammatoria e la capacità di aumentare la resistenza e l’elasticità dei vasi sanguigni. In questo modo gli OPC da un lato proteggono i vasi dagli attacchi di natura ossidativa ed infiammatoria, dall’altro rafforzano le pareti di arterie, vene e capillari. La somma di questi effetti rende gli OPC particolarmente indicati per la prevenzione  di vene varicosefragilità capillaregambe gonfie e stanche edemorroidi.

 

Quindi se vuoi prevenire l’insorgere di patologie venose è importante mantenere un costante apporto di OPC durante tutto l’anno. In farmacia è disponibile un integratore alimentare  a base di estratti di semi diVitis vinifera, pianta da cui deriva sia l’uva da vino che l’uva da tavola. Per maggiori informazioni sul prodotto clicca sull’immagine sottostante.